Urbino, rimozione di scritte e imbrattamenti nel centro storico

E’ partito in città un importante intervento di riqualificazione urbana che prevede la rimozione di scritte e imbrattamenti dalle mura e dai più importanti palazzi storici.  L’operazione, messa a punto da tempo,  prevede l’utilizzo di un sistema di pulitura tramite microsabbiatura ecologica già utilizzato in prestigiose città come Roma e Parigi.  L’intervento si concluderà nei primi giorni di maggio.

Aai sensi dell’art. 12 del regolamento di polizia urbana del Comune di Urbino, è vietato disegnare, macchiare e tingere muri, porte e infissi di edifici pubblici e privati. Le violazioni a tali disposizioni comportano sanzioni amministrative pecuniaria e l’obbligo della rimessa in pristino a cura e spese del trasgressore.

Nel centro storico sono state di recente installate telecamere di nuova generazione, è stato aumentato il numero dei punti di controlli e l’intero impianto è gestito con un nuovo sistema informatico. Queste misure di controllo e prevenzione dovrebbero anche scoraggiare dal compiere futuri imbrattamenti.

Lascia un commento