Potenza, Consiglio regionale approvato ddl Collegato al bilancio

Il Consiglio regionale ha approvato a maggioranza (con 12 voti favorevoli di Pd, Pp, Ri, Psi, 5 voti contrari di M5s, Udc, Gruppo Misto e Lb-Fdi e l’astensione di Sel) il disegno di legge “Collegato alla Legge di Bilancio 2014-2016”, che contiene tra l’altro alcune misure in materia di trasporti, ambiente, turismo, cultura, sanità e sviluppo economico.

In materia di trasporti previsto l’aggiornamento del Piano regionale dei Trasporti  e del Piano dei Trasporti di Bacino con la rideterminazione del livello dei servizi minimi al fine di definirne il riassetto e il conseguente affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale, con l’obiettivo di rendere efficiente il sistema. Il 31/12/2016 è il termine di riferimento per la proroga delle procedure di gara per i contratti di servizio sottoscritti dai Comuni aventi scadenza prima del 31 dicembre 2016. Stesso riferimento temporale anche per quei Comuni che non hanno ancora sottoscritto contratti e che hanno l’obbligo di procedere all’affidamento dei servizi di propria competenza con procedure di gara, pena il non trasferimento dei contributi da parte della Regione.

In materia ambientale, e specificatamente per quanto attiene l’istruttoria di valutazione di impatto degli impianti eolici, si prevede la partecipazione del Ministero per i beni e le attività culturali al Comitato Tecnico regionale per l’Ambiente, anche qualora l’impianto non ricada in area sottoposta a tutela e nei casi in cui la Soprintendenza verifichi che l’impianto alimentato da fonte rinnovabile ricade in aree interessate da procedimenti di tutela. Per i progetti relativi ad impianti industriali per la produzione di energia mediante lo sfruttamento del vento, con potenza complessiva superiore a 200 Kw, si prevede la verifica di assoggettabilità.

In tema di turismo, la sede legale dell’Apt viene spostata a Matera, mentre a Potenza resta la sede operativa dell’Agenzia. Per armonizzare “le relazioni istituzionali e di programmazione” fra Regione e Comuni viene istituita la Conferenza permanente Regione – Comuni della Basilicata. In materia urbanistica, con una modifica alla legge regionale n. 18/2004, si prevede che gli uffici comunali possano  smaltire le pratiche giacenti dal condono del 1985e rilasciare i relativi titoli abilitativi in sanatoria entro il 31 dicembre 2014.

In ambito culturale, al fine di tutelare e valorizzare i materiali in possesso della Cineteca lucana e di altri archivi pubblici e privati, la Regione promuove “la realizzazione di siti, anche museali, di raccolta, catalogazione, conservazione e gestione di materiali afferenti in cinema, l’immagine, l’audiovisivo, con l’obiettivo di permetterne il riuso creativo e didattico a beneficio di tutti gli operatori dei settori interessati”,  nonché la tutela e valorizzazione “del patrimonio librario, pubblico e privato, con l’obiettivo di renderlo fruibile mettendolo in rete per la consultazione generale”.

In ambito sanitario prevista la candidatura della struttura di eccellenza di Reumatologia dell’Azienda Ospedaliera Regionale San Carlo di Potenza al riconoscimento quale Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (Irccs). Inoltre, al fine di consentire il miglioramento e l’ottimizzazione dei modelli organizzativi aziendali la Giunta regionale, nelle more dell’approvazione dei parametri standard (art. 35 lr 26/2011) potrà autorizzare le Aziende sanitarie locali alla sottoscrizione dei contratti per il conferimento degli incarichi di direzione di Struttura complessa. Le autorizzazioni non potranno riguardare le unità operative afferenti ai dipartimenti di prevenzione collettiva della salute umana, prevenzione della sanità e benessere animale, cure primarie/assistenza sanitaria e amministrativo.

In materia di sviluppo economico, sono previste misure finalizzate prevalentemente alla semplificazione delle procedure per la  concessione dei contributi di cui alla legge 488/1992 ed alla legge 215/1992. Si prevede in particolare la proroga al 31/12/2014 dei termini previsti per l’ultimazione di investimenti nel settore turistico- ricettivo finanziati con le leggi regionali 16/1986 e 5/1993. Il divieto di alienazione e quello di mutamento della destinazione d’uso, che nel passato anche recente avevano una notevole durata, sono infine allineati a quanto prescritto dalla vigente normativa di fonte comunitaria. E’ inoltre introdotta la possibilità del subentro nella titolarità delle agevolazioni nel lasso di tempo compreso tra la loro concessione ed il collaudo dell’investimento. In linea con l’impostazione dello Small Business Act, teso a ridurre gli oneri burocratici attraverso i criteri di proporzionalità, adeguatezza e semplificazione, a vantaggio del sistema delle piccole e medie imprese, il Consiglio regionale dovrà varare una disciplina organica in materia di agevolazioni distinguendo procedure, contenuti delle istanze, modalità di verifica e di rendicontazione a seconda della natura del richiedente (micro, piccola, media o grande impresa) e dell’entità degli investimenti.

In materia di personale, al fine di assicurare il corretto utilizzo dei fondi comunitari e scongiurarne la perdita, in vista delle prossime scadenze, saranno rinnovati fino al 31 luglio 2014 i contratti dei collaboratori di assistenza tecnica alla programmazione comunitaria ed alle attività finanziate con i fondi comunitari. Entro 60 giorni dall’entrata in vigore del Collegato al bilancio, inoltre, la Giunta procederà con propri atti deliberativi ad avviare la stabilizzazione dei collaboratori di assistenza tecnica la cui assunzione, anche con contratto di collaborazione, sia avvenuta tramite concorso pubblico. Al 31 luglio 2014 saranno rinnovati anche gli altri contratti regionali a termine in essere al 31 dicembre 2013, purché siano stati stipulati in base a procedure concorsuali pubbliche. Le graduatorie per l’assegnazione di contratti a tempo determinato con la Regione e gli enti strumentali in scadenza nel 2013 sono prorogate al 31 dicembre 2016.

Nella discussione sugli emendamenti sono intervenuti i consiglieri Perrino (M5s), Rosa (Lb-Fdi), Spada, Santarsiero, Robortella, Giuzio e Cifarelli (Pd), Romaniello (Sel), Galante (Ri), Mollica (Udc), Pace (Gm), Pietrantuono (Psi), Napoli (Pdl-Fi), Rosa (Lb-Fdi) e il presidente Pittella.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, Consiglio regionale approvato ddl Collegato al bilancio Potenza, Consiglio regionale approvato ddl Collegato al bilancio ultima modifica: 2014-04-23T01:53:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento