Terme di Caracalla, la nuova stagione estiva del Teatro dell’Opera

Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, ha partecipato alla presentazione della programmazione estiva d’opera e balletto alle Terme di Caracalla. In calendario un cartellone ricco di titoli classici e popolari, dalLago dei Cigni a La Bohème. La nuova stagione è all’insegna del rinnovamento con il significativo aumento delle recite – che passano da 9 a 16 – per rafforzare il ruolo del Teatro dell’Opera nell’offerta culturale della città di Roma e del Paese.

Una stagione di classici, anche rivisitati con gusto contemporaneo, ma sempre in linea con il meraviglioso repertorio amato dal grande pubblico italiano e straniero. Il quasi raddoppio delle recite delle opere liriche permetterà non solo il recupero delle spese di produzione, ma soprattutto un attivo che gioverà al bilancio complessivo della Fondazione.

Il sindaco Ignazio Marino, nel sottolineare l’impegno per il rilancio del Teatro dell’Opera, ha dichiarato: “Nelle scelte abbiamo cercato di coniugare il rinnovamento con i grandi classici, più appuntamenti importanti come quello con Roberto Bolle – per cui ci aspettiamo il tutto esaurito – e come The Tokyo Ballet”.

Ad aprire la stagione il 24 giugno sarà Carmen, l’opera da Bizet rivisitata dall’Orchestra di Piazza Vittorio. E per chi ama il capolavoro di Bizet sarà anche l’occasione per fare un confronto con l’”originale” che andrà in scena, dal 18 al 28 giugno, sul palcoscenico del Teatro Costanzi.

Il 27 e 28 giugno le Terme di Caracalla ospiteranno la compagnia giapponese The Tokyo Ballet, tra le più rinomate al mondo, che porterà tre creazioni di uno dei più importanti coreografi di tutti i tempi, Maurice Béjart: La sagra della primavera musica di Igor Stravinskij, le Danses Grecquesmusica di Mikis Theodorakis e Don Giovanni musica di Frédéric Chopin su tema di Mozart.

Dal 3 al 15 luglio, torna a Caracalla il più classico dei balletti, Il lago dei cigni di Pëter Il’ič Čajkovskij, nella coreografia di Patrice Bart.

L’opera lirica debutterà a Caracalla il 14 luglio (repliche sino al 9 agosto) con La Bohème di Giacomo Puccini. Dirige l’Orchestra del Teatro dell’Opera il maestro Daniele Rustioni; regia, scene, costumi e luci sono di Davide Livermore.

Segue, il 23 luglio con repliche fino all’8 agosto, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Sul podio dell’Orchestra del Teatro dell’Opera il maestro Stefano Montanari. Regìa di Lorenzo Mariani, il quale ha ripensato l’opera rossiniana come un musical degli Anni Cinquanta.

Il 25 luglio, appuntamento per tutti gli amanti della grande danza: Roberto Bolle e tanti nomi prestigiosi del balletto, formeranno  il variegato e affascinante spettacolo Roberto Bolle end Friends.

Quest’anno a Caracalla, ha anche sottolineato il Sindaco di Roma, ci saranno 1.400 posti in più rispetto allo scorso anno, grazie al lavoro svolto con la Soprintendenza. Per chi viene a Roma, Caracalla dovrà diventare un must, un appuntamento da non mancare.

9 su 10 da parte di 34 recensori Terme di Caracalla, la nuova stagione estiva del Teatro dell’Opera Terme di Caracalla, la nuova stagione estiva del Teatro dell’Opera ultima modifica: 2014-04-18T18:43:18+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento