Milano, Verdestate musica e spettacoli alla Fabbrica del Vapore

Aprire la Fabbrica del Vapore alla vita della città e, soprattutto, far rientrare il grande spazio di via Procaccini nella programmazione degli eventi della Verdestate del Comune di Milano che, anche quest’anno, si caratterizzerà come un palinsesto di appuntamenti diffusi in tutta Milano. È l’obiettivo del bando che verrà pubblicato nei prossimi giorni, le cui linee guida sono state approvate dalla Giunta su proposta dell’assessorato al Tempo libero, Benessere e Qualità della Vita.

“Fare del grande piazzale della Fabbrica del Vapore una vera e propria piazza, viva e animata dal pomeriggio alla sera – ha dichiarato l’assessora al Tempo libero e Qualità della Vita –: è questo il nostro obiettivo. Vogliamo ripensare a un suo utilizzo più partecipato e aperto, dove possano trovare la loro casa naturale anche gli sport urbani”.

“Con questo bando – ha commentato il delegato del Sindaco alle Politiche giovanili – rilanciamo l’idea che la Fabbrica del Vapore debba essere uno spazio dove produzione culturale,  creatività e aggregazione costruiscono sinergie importanti per la città e i giovani milanesi. Il piazzale della Fabbrica del Vapore diventerà sempre più uno spazio pubblico,  aperto e vivo, in uno stretto rapporto anche con le altre strutture  della Fabbrica”.

“R)estate in Fabbrica” (questo il titolo del bando) prevede la concessione gratuita di tutti gli spazi per il periodo 13 giugno-31 luglio: tutta l’area del piazzale esterno della Fabbrica del Vapore (circa 7 mila mq), nonché l’enorme area della ‘Cattedrale’ (1.500 mq). Il bando prevede anche la concessione gratuita e l’utilizzo dello spazio bar adiacente alla ‘Cattedrale’.

Le attività che il Comune intende promuovere, dedicate soprattutto a un pubblico giovane, sono musica, teatro, arte, danza, cinema,  sport, benessere.
Il bando sarà rivolto ad aziende, associazioni, enti operanti nel settore dell’organizzazione di eventi culturali, artistici, di spettacolo, intrattenimento, in forma singola ma anche associata.

Il palinsesto proposto, con programmazione quotidiana, dovrà garantire la gratuità per metà degli eventi. Anche eventuali strutture aggiuntive, come i maxischermi per i mondiali di calcio, saranno a carico del vincitore.

Il vincitore del bando potrà attivare collaborazioni e sponsorizzazioni private, oltre che contare sul ricavato dei biglietti di ingresso per una parte del palinsesto e sulle attività della zona bar.
La scelta del soggetto e del progetto sarà effettuata da una Commissione, appositamente costituita, che valuterà le proposte pervenute.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento