Napoli, Riviera di Chiaia dissequestrata l’area, cominciano i lavori, entro 45 giorni riapre ai mezzi pubblici

La dott.ssa Fabrizia Pavani, Sostituto Procuratore della Repubblica di Napoli, titolare delle indagini sul crollo parziale dell’edificio di via Riviera di Chiaia del 4 marzo 2013, ha autorizzato la realizzazione degli interventi di messa in sicurezza delle aree antistanti i civici 66 e 72 di via Riviera di Chiaia, proposti dal Comune di Napoli in esito ad una accurata e approfondita campagna di indagini.

Nel provvedimento il Sostituto Procuratore, ritenendo la proposta “assolutamente meritevole di accoglimento” ha autorizzato il dissequestro delle aree per l’esecuzione delle opere.

Dette opere, saranno realizzate dalla concessionaria Ansaldo Sts e avranno durata pari a 120 giorni e consentiranno attraverso una ottimizzazione delle diverse fasi di lavoro la messa in sicurezza dell’area e la riapertura della Riviera di Chiaia ai mezzi pubblici entro 45 giorni.

Nel contempo sono in avanzato corso di definizione, di concerto con i proprietari degli stabili, anche gli interventi di messa in sicurezza dei fabbricati ai civici 66 e 72, al fine di ripristinare in modo definitivo l’area del crollo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, Riviera di Chiaia dissequestrata l’area, cominciano i lavori, entro 45 giorni riapre ai mezzi pubblici Napoli, Riviera di Chiaia dissequestrata l’area, cominciano i lavori, entro 45 giorni riapre ai mezzi pubblici ultima modifica: 2014-04-11T17:29:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento