Lavello, premiazione concorso di poesia Giulia Blasi

Il concorso, promosso dalla “Università delle tre età” e patrocinato dalla Città di Lavello, dalla Cooperativa Sociale C.I.D.I.S. e dalla Commissione regionale per le pari opportunità della Basilicata, è giunto alla quinta edizione, appassionando alla scrittura giovani ed adulti con un aumento progressivo di partecipanti.

“Giulia Blasi – ricorda la presidente della Crpo, Antonietta Botta – era una ragazza che, come molte altre, aveva lasciato la sua terra per trovare una occupazione dopo aver conseguito una laurea. Ragazza sensibile, studiosa, dedita alla solidarietà sociale a Roma, dove aveva trovato un lavoro, è mancata ai suoi cari e a tutta la comunità di Lavello in un brutto incidente stradale. Il concorso di poesia e racconto breve a lei intitolato – aggiunge Botta – vuole rappresentare un appuntamento per ricordare Giulia e tutti i giovani costretti a lasciare i propri affetti per cercare altrove opportunità di lavoro; una modalità nobile che tende a diffondere la passione per la lettura e la scrittura, elementi importanti per alimentare culture e coltivare quel senso civico necessario in una società che vuole considerare centrale l’umanità, la solidarietà e il rispetto dell’altro”.

Saranno presenti alla cerimonia: Filomena Di Luna, presidente Unitre Lavello, Sabino Altobello, sindaco di Lavello, Giovanna De Luca, assessore alla cultura città di Lavello, Antonietta Botta, presidente commissione regionale pari opportunità della Basilicata.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento