Vicenza, caso stipendi dipendenti comunali, approvato un nuovo emendamento

Nuovo importante passo verso la risoluzione completa del caso stipendi dei dipendenti comunali: ieri le commissioni riunite della Camera, la V (Bilancio, tesoro e programmazione) e la VI (Finanze), con parere favorevole del Governo hanno approvato l’emendamento proposto dall’onorevole del Partito democratico Federico Ginato in accordo con il sindaco di Vicenza Achille Variati che, se confermato dal voto in aula, potrà mettere la parola fine alla vicenda senza nessun recupero di somme né a carico dei dipendenti, né a pesare sui fondi di produttività dei prossimi anni.
“Si tratta di una presa di posizione molto positiva che ci fa essere fiduciosi – è il commento del sindaco Variati -. In queste settimane abbiamo lavorato affinché questa spiacevole vicenda non lasciasse alcuno strascico, non solo a carico dei dipendenti, ma nemmeno in forma di recuperi che potessero pesare sul fondo di produttività dei prossimi anni. Con questo emendamento viene resa giustizia ai lavoratori. Ringrazio l’onorevole Ginato per la determinazione con la quale ha ottenuto la nuova formulazione dell’emendamento secondo la quale gli atti e gli accordi già applicati o in applicazione alla data di entrata in vigore della nuova normativa restano validi ed efficaci. Ciò significa che i risparmi generati dal piano di razionalizzazione appena approvato dalla giunta comunale non serviranno più a sanare ciò che rimaneva del presunto errore rilevato dagli ispettori del Mef, ma andranno ad incrementare il nuovo fondo di produttività”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, caso stipendi dipendenti comunali, approvato un nuovo emendamento Vicenza, caso stipendi dipendenti comunali, approvato un nuovo emendamento ultima modifica: 2014-04-05T07:05:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento