Verso Catania Torino…forse ultima chiamata

antonino-pulvirenti-presidente-del-cataniaIl Catania ha stabilito di non tenere la consueta conferenza stampa del tecnico Rolando Maran alla vigilia dell’impegno di campionato: domenica gli etnei giocheranno contro il Torino. Il tecnico, comunica la società catanese, aveva già espresso il proprio parere sul prossimo avversario da affrontare. Ennesima prova che l’ambiente in casa rossazzurra non è dei migliori, anzi. E’ stato un vero disastro nel gioco, nel morale, nello spirito…non c’è proprio niente da dire. Facciamo un piccolo bilancio: il Catania nel posticipo domenicale del 29° turno esce sconfitto, ma non umiliato nel confronto contro la Juventus che vince 1-0 con un gol dell’Apache Tevez che approfitta di una incertezza difensiva e trafigge Andujar, non immune da colpe. Cacciati per proteste i due allenatori, per doppia ammonizione l’attaccante argentino. Rolando Maran ce la mette tutta per trovare il bicchiere mezzo pieno nella serata della  sconfitta in campionato del suo Catania.

“Arrendersi ora sarebbe da pazzi, noi speriamo ancora nella salvezza. – tuona nonostante tutto il Presidente Pulvirenti  – Non è un sogno il nostro, non è di questo che parlo. Crederci, crederci anche se siamo nel momento più difficile della nostra storia in Serie A. Anzi, dico di crederci proprio per questo, perché tutti insieme abbiamo costruito questo Catania che ci ha regalato anni di straordinarie soddisfazioni. E tutti insieme oggi dobbiamo difenderlo”. Intanto la squadra etnea in silenzio stampa dopo la cocente sconfitta contro il Napoli al “Massimino”, dopo un primo tempo choc e una ripresa giocata per salvare la faccia, ma non è bastata per calmare i tifosi che già dal riscaldamento della squadra aveva iniziato a contestare. Ma non è finita. Quarta sconfitta consecutiva per il Catania che esce sconfitto dal “Friuli” per 1-0 con un gol del sempreverde Di Natale che di testa supera Andujar, autore, comunque, di una buona prova.
“Oggi siamo qua, in Serie A e possiamo restarci. E’ una visione azzardata? Non ci siamo mai tirati indietro, non possiamo farlo adesso. Anche perché abbiamo tanti problemi, ma ne hanno molti anche gli altri”. Continua a non mollare il presidente del Catania, Antonino Pulvirenti“Il Catania non deve spaventarsi, anzi, secondo me, a spaventarsi di più devono essere le squadre che sarebbero già potute essere in zone tranquille. Noi non abbiamo nulla da perdere, solo da guadagnare, da riconquistare, da recuperare”.
E adesso?… adesso il Catania affronta  al “Massimino” un Torino rivelazione della serie A, condotta magistralmente dal tecnico Ventura con una coppia d’attacco da Nazionale formata da Cerci e il capocannoniere Immobile. Sarà una sfida molto complicata, difficile. Rolando Maran ha convocato 23 giocatori. Rossazzurri in ritiro in vista della sfida in programma domenica alle 15.00 allo stadio “Massimino” contro il Torino, gara valida per la trentaduesima giornata del Campionato Serie A (all’andata, il 24/11/2013, Torino-Catania 4-1: pt 10′ Immobile, 34′ El Kaddouri; st 5′ Leto, 14′ Moretti, 16′ El Kaddouri).

Questi gli atleti a disposizione: Portieri – 21 Andujar, 35 Ficara.

Difensori – 22 Alvarez, 14 Bellusci, 34 Biraghi, 33 Capuano, 24 Gyomber, 6 Legrottaglie, 18 Monzon, 2 Peruzzi, 5 Rolin, 3 Spolli.

Centrocampisti – 28 Barrientos, 19 Castro, 13 Izco, 10 Lodi, 8 Plasil.

Attaccanti – 9 Bergessio, 23 Boateng, 7 Fedato, 26 Keko, 11 Leto, 32 Petkovic.

9 su 10 da parte di 34 recensori Verso Catania Torino…forse ultima chiamata Verso Catania Torino…forse ultima chiamata ultima modifica: 2014-04-05T23:35:16+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento