Roma, Agenzia per la Mobilità chiuso il bilancio in attivo

L’Agenzia Roma servizi per la mobilità chiude per il quarto anno consecutivo il bilancio in attivo. I dati relativi al 2013 riportano un fatturato di 44 milioni di euro e una crescita del patrimonio netto, che passa dai 18.928.071 del primo gennaio 2010, data di nascita della società, a 22.802.546 con un incremento di 3.874.475.

I risultati sono stati conseguiti nonostante l’ulteriore taglio di risorse da Roma Capitale, che tra il 2010 e il 2013 ha gradualmente raggiunto il 14% rispetto a quanto percepito in precedenza.

Roma Servizi per la Mobilità cura la pianificazione strategica dei sistemi di mobilità pubblica e privata; assicura gli interventi sul sistema della mobilità e l’informazione sul traffico; gestisce le tecnologie e i servizi di regolazione del traffico, tra cui i semafori della città; rilascia le varie tipologie di permessi legati alla mobilità urbana per conto di Roma Capitale; monitora il trasporto pubblico locale, gestito dall’Atac e dalla Roma Tpl per il servizio periferico, attraverso il sistema satellitare AVM; assicura e coordina l’informazione di servizio agli utenti del trasporto pubblico, attraverso i comunicati stampa e gli strumenti di comunicazione della Piattaforma editoriale; supporta l’Amministrazione nella comunicazione sulla mobilità pubblica e privata in occasione di grandi eventi ed emergenze; supporta i Municipi nella pianificazione e gestione del sistema mobilità.

I dipendenti dell’Agenzia sono 343 dipendenti, 179 uomini e 164 donne. L’età media è di circa 42 anni; i laureati sono il 37,32%; i diplomati sono il 55,98%; il 6,71% ha la licenza media inferiore.

Le attività vengono gestite attraverso tre strutture: lo Sportello al Pubblico di Piazzale degli Archivi 40, attivo dal lunedì al venerdì, ad orario continuato dalle ore 8.30 alle ore 16.30; il Back Office, per la lavorazione delle istanze presentate dagli utenti attraverso i canali postali ordinari o il web; il Contact Center, per le informazioni telefoniche, attraverso il Numero Unico della Mobilità 06.57003, attivo tutti i giorni 24 ore su 24.

Nel quadriennio 2010-2013, l’Agenzia ha curato l’aggiornamento della rete di superficie con la progettazione di nuove linee e la soppressione e/o modifica delle esistenti. Un lavoro che in modo particolare è stato compiuto in concomitanza con l’apertura della nuova tratta della metropolitana B1 Bologna – Conca d’Oro.

Si è inoltre occupata del progetto definitivo del prolungamento del tram 8 a piazza Venezia; del progetto della pedonalizzazione del Centro Storico e di quello della pedonalizzazione di via dei Fori Imperiali.

Per gli interventi sulla mobilità privata ha redatto il Pgtu (Piano generale del traffico urbano); i progetti definitivi ed esecutivi dei Piani Particolareggiati del Traffico nei Municipi ex II, IV, VII, VIII, XII e XIX; i progetti definitivi ed esecutivi degli itinerari ciclabili Appia – Caffarella, Roma-Fiumicino e Porta Pia-Ponte Nomentano.

Per velocizzare le procedure l’Agenzia ha ampliato la gamma dei servizi on line. La modalità di accesso ai servizi web è stata aperta ai residenti nelle Zone a Traffico Limitato (richiesta e rinnovo permessi); ai cittadini residenti nelle aree soggette a tariffazione della sosta (richiesta permessi); ai titolari di contrassegno speciale di circolazione per persone con disabilità per effettuare le operazioni di sostituzione delle targhe legate alla concessione.

L’Agenzia si occupa inoltre delle licenze e delle autorizzazioni per l’esercizio di Taxi, Noleggio con Conducente, veicoli a trazione animale. L’Agenzia ha anche competenze relative alla mobilità ciclistica ed elettrica, precedentemente in capo al Dipartimento Ambiente e a quello Mobilità e Trasporti.

Dall’11 marzo 2013 è stata avviato il rilascio del contrassegno speciale per Persone con Disabilità secondo il nuovo formato europeo, che prevede una nuova veste grafica, ma soprattutto l’introduzione di microchip elettronico, che consente al personale accertatore su strada la verifica in tempo reale sullo stato di validità del permesso. I nuovi contrassegni sono consegnati a domicilio.

L’Agenzia gestisce il servizio di auto condivisa, Car sharing, che può contare su 83 parcheggi in cinque Municipi della città (I, II, III, VIII e XI) e una flotta di 123 auto. Nel 2013 c’è stata una crescita della domanda di questo servizio superiore a quella degli anni precedenti.

Per ridurre il numero di autovetture in circolazione, è stato sviluppato un sistema di ausilio al Car pooling attraverso un applicativo che consente di dare e di offrire i passaggi con estrema semplicità, operando dal portale www.muovi.roma.it con tablet, smartphone o PC.

Nello scorso anno l’Agenzia ha supportato l’Amministrazione Capitolina per la messa del nuovo Piano Pullman, approvato dall’Assemblea il 13 marzo scorso. Il Piano, che parte ad aprile, presenta alcune novità, come i permessi esclusivamente dedicati all’area del Vaticano nei giorni di mercoledì e domenica e in occasione di grandi eventi. E’ stata poi semplificata la tipologia dei permessi e sono state inserite sanzioni più rigide. Per agevolare la fruibilità del servizio sono state installate le prime quattro macchine Mep – Macchine Emettitrici di Permessi.

Per rendere più efficace il numero unico per la chiamata taxi di Roma Capitale – 060609 – dall’estate 2013 il servizio è raggiungibile anche attraverso una App per smartphone e tablet dedicata ai clienti. Nel gennaio 2014 la App per il tassista è stata implementata con una funzione che consente di gestire la coda dei taxi presso le aree di posteggio e di visualizzare su mappa la posizione delle vetture iscritte al servizio, in modo da favorire la migliore distribuzione sul territorio.

Roma Servizi per la Mobilità supporta Roma Capitale nelle attività internazionali e di reperimento fondi per la mobilità. Dal 2010 si sono ottenuti fondi regionali, statali e comunitari per circa 20 milioni di euro. Gli interventi finanziati riguardano la diffusione e promozione del mobility management, dei piani di spostamento aziendali, dei servizi di taxi collettivo, del car sharing, della ciclabilità e del car-sharing. Oltre a progetti per l’aggiornamento tecnologico della centrale della mobilità, per il risparmio energetico della rete semaforica, l’introduzione di nuovi sistemi ZTL con varchi elettronici e il rinnovo del parco merci. Altre fonti di finanziamento sono state impiegate per progetti di riqualificazione urbana e sulle tecnologie, nonché per la diffusione della cultura sulla sicurezza stradale e mobilità sostenibile.

Nei prossimi anni, ulteriori fondi su iniziative per la mobilità sono attesi dagli interventi finanziati dalla Regione Lazio e dal Ministero dell’Ambiente, ai quali si aggiungono i progetti comunitari finanziati dall’Ue.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Agenzia per la Mobilità chiuso il bilancio in attivo Roma, Agenzia per la Mobilità chiuso il bilancio in attivo ultima modifica: 2014-04-01T10:03:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento