Interventi a difesa dei masi di Pill a Moso in Passiria dopo la valanga

62

l lavori di sgombero dalla neve che era accumulata in località Pill a Moso in Passiria, dopo la caduta della valanga che aveva provocato danni al maso Pamer, sono stati eseguiti rapidamente e terminati a cura degli addetti della Ripartizione Opere idrauliche.

In particolare, come spiega il direttore Rudolf Pollinger, si è provveduto a ricreare lo spazio per eventuali nuove valanghe. Nelle scorse settimane la neve scesa a valle è stata accumulata in modo da creare una barriera a difesa degli edifici. Sussisteva, infatti, il pericolo per nuove valanghe che possono staccarsi e trovare la via ostruita dalla neve della valanga già rovinata a valle e coinvolgere anche il maso Beibach. La valanga caduta a Moso/Pill oltre ad aver provocato danni al maso Pamer aveva ostruito il letto del rio Sasso (Pillerbach); le masse di neve erano alte fino a 6 metri. Gli interventi sono stati eseguiti dagli addetti della Ripartizione Opere idrauliche su progetto e direzione lavori a cura di Mauro Spagnolo. I lavori hanno comportato una spesa di 40.000 Euro. Nel corso dell’estate verranno studiate possibilità d’intervento a difesa dei masi di Pill.