Gioia Tauro, operativo il Port Management Information System

Il porto di Gioia Tauro è tra i primi approdi italiani che introduce ufficialmente lo strumento informatico nell’acquisizione e nella gestione delle informazioni inerenti i traffici marittimi, sia per le navi che vi transitano e sia per le merci movimentate.

Dal primo aprile, infatti, le agenzie marittime e agli altri utenti portuali utilizzeranno a pieno regime il sistema informatico denominato “Port Management Information System”, conosciuto con l’acronimo PMIS 2, per espletare con la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera le formalità relative all’arrivo e alla partenza delle navi e al transito delle merci. Il sistema consentirà, pertanto, di velocizzare e rendere più completo e efficace lo scambio dei dati previsti, con evidenti vantaggi in termini di risparmio di tempo e di riduzione di costi, e quindi di maggiore concorrenzialità con gli altri porti di transhipment esistenti nel mondo.

All’attivazione del sistema informatico si è giunti dopo un periodo di sperimentazione avviato nel luglio 2013 dalla Capitaneria di porto – Guardia Costiera – di Gioia Tauro, nel corso del quale si è potuto testare il grado di affidabilità e soprattutto di utilità per definire tutte le pratiche amministrative, in modo rapido ed efficace.

L’adozione del PMIS2 nel porto di Gioia Tauro, così come negli altri principali porti internazionali, s’inquadra nella più generale iniziativa dell’Unione Europea rivolta a incrementare il livello di informatizzazione della Pubblica Amministrazione, con importanti vantaggi per l’utenza portuale e, più in generale, per l’intero “sistema porto”.

In Italia, la realizzazione del progetto è seguita direttamente dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto e prevede il coinvolgimento, una volta a regime, anche altre Istituzioni statali come l’Agenzia delle Dogane e soggetti privati (ad es. i terminalisti), al fine di realizzare la c.d. “single window”, ossia un sistema in grado di concentrare e di mettere a disposizione a livello informatico tutti i dati utili per soddisfare le esigenze di tutti gli Enti pubblici e gli utenti portuali. Il tutto per semplificare, velocizzare e ottimizzare, anche in termini di riduzione dei costi, la trattazione delle pratiche amministrative legate alla gestione degli arrivi e partenze delle navi e della movimentazione portuale di tutte le merci.

Lascia un commento