Genova, la Fiera Primavera compie 45 anni e lancia il laboratorio delle idee

E’ stata presentata mercoledì 26 marzo al padiglione B, l’edizione numero 45 della Fiera Primavera. La principale novità della manifestazione, che nelle ultimi cinque anni ha avuto una media di 250 mila visitatori per ciascuna edizione, è il laboratorio delle idee al piano terreno del padiglione Blu. Sarà uno spazio dedicato alle idee innovative che ruotano intorno alla sharing economy, la cui parola d’ordine è condivisione: di tempo, competenze e risorse. Si possono condividere le spese di viaggio, scambiare la casa, noleggiare low cost tra privati, imparare a realizzare gli orti in casa oppure diventare giardinieri d’assalto per rendere più verdi le città. Questi sono solo alcuni esempi di quanto si potrà vedere in fiera.

La piazza centrale del laboratorio sarà dedicata al progetto di una famiglia genovese: Anna, Lucio e la piccola Gaia partiranno sabato 5 aprile dalla Fiera Primavera per un viaggio-esperienza basato sul baratto, che diventerà un documentario sull’unlearning ovvero la capacità di abbandonare la routine per imparare a vivere e ragionare diversamente. «Tutto è cominciato– dice Anna – con un disegno di Gaia: un pollo con quattro zampe che ci ha fatto capire che la bambina i polli li aveva visti solo nelle confezioni del supermercato, in una di quelle routine quotidiane che forse era il caso di provare a disimparare mettendosi in gioco». E mettersi in gioco, “disimparare” – in inglese “Unlearning”, titolo del progetto – sono le molle del viaggio che li porterà attraverso l’Europa per sei mesi, senza mai utilizzare denaro. Il trailer del viaggio è visibile sulla pagina facebook di Anna Lucio e Gaia.

Prima della partenza, i protagonisti del progetto di unlearning saranno ospiti di Dario Vergassola, che condurrà “I caffè con …”, un format di quindici minuti, in cui alcuni protagonisti della vita cittadina saranno intervistati su temi di attualità e risponderanno alle domande del pubblico. Sotto le grinfie del comico spezzino dovranno passare anche gli assessori Francesco Oddone e Carla Sibilla, rispettivamente il 28 marzo e il 2 aprile. Sullo scomodo divano di Vergassola si siederanno anche due indimenticati uomini d’oro di Genoa e Sampdoria, Tomas Skuhravy e Enrico Chiesa.

La Fiera Primavera – lanciata quest’anno con una campagna che ha coinvolto come testimonial 11 cittadini genovesi – è un appuntamento fisso che, dal lontano 1970, diventa ogni anno “una piazza per la città”, come ha detto la presidente Sara Armella, individuando in questa specificità una delle ragioni di un successo che dura da 45 anni.
L’alto numero di visitatori, espositori e marchi presenti è «un dato in controtendenza a livello la nazionale» ha sottolineato Antonio Bruzzone, amministratore delegato di Fiera di Genova.

Orari di apertura: da lunedì a venerdì dalle 15.00 alle 22, sabato e domenica dalle 11 alle 23 (domenica 6 aprile chiusura anticipata alle 22).
Info: www.primavera-online.it.

9 su 10 da parte di 34 recensori Genova, la Fiera Primavera compie 45 anni e lancia il laboratorio delle idee Genova, la Fiera Primavera compie 45 anni e lancia il laboratorio delle idee ultima modifica: 2014-03-27T18:42:42+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento