Variazioni impreviste, festival dedicato alla danza contemporanea

Variazioni impreviste, festival dedicato alla danza contemporanea e alle arti performative ospitato ai Carichi Sospesi dal 5 al 13 aprile, prosegue il suo percorso sulla danza d’autore e sulla ricerca performativa. Il festival prende spunto dall’esigenza di dare uno spazio a produzioni di giovani coreografi che difficilmente trovano visibilità nelle rassegne e nei circuiti ufficiali sempre più contratti a causa della situazione economica globale e conseguenti tagli ai finanziamenti alla cultura.
La danza, l’arte, l’espressione riguardano tutti noi: possono rappresentare un modello di riconoscimento e di identità culturale nei momenti di maggiore buio artistico e ideologico. Una spinta di riflessione, un impulso a favore della creatività. Qualcosa che appartiene a tutti. Può la cultura contribuire a creare un luogo migliore in cui vivere? Sì dicono gli assessori Claudio Piron e Andrea Colasio che sostengono il progetto, sì dicono l’Associazione AMISTAD, Carichi Sospesi e l’Associazione REV – Rete Arti Performative, che l’hanno organizzato.
Il festival si articola in formazione, spettacoli e video. La formazione prevede seminari e laboratori dedicati al confronto tra i giovani coreografi e danz’autori che si avvicinano alla danza contemporanea, alle arti performative e affermati professionisti provenienti da importanti esperienze europee, promosso da Progetto giovani per ragazzi dai 18 ai 35 anni. La rassegna di spettacoli indagherà le molteplici forme in cui si declinano odiernamente la danza e le arti performative aperta al territorio veneto, nazionale ed internazionale cui si aggiungono i video danza d’autore proposti sempre ai Carichi Sospesi.
info e programma www.progettogiovani.pd.it, www.carichisospesi.com.

9 su 10 da parte di 34 recensori Variazioni impreviste, festival dedicato alla danza contemporanea Variazioni impreviste, festival dedicato alla danza contemporanea ultima modifica: 2014-03-26T15:53:17+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento