Roma, omicidio di Serafino Maurizio Cordaro arrestati Stefano Crescenzi e Giuseppe Pandolfo

L’uomo era stato ucciso a colpi di arma da fuoco in un bar a Tor Bella Monaca lo scorso 30 marzo, alla vigilia di Pasqua. Serafino Maurizio Cordaro era stato assassinato all’interno del Bobby Bar di via degli Acquaroni. I due sicari, subito dopo l’agguato si erano dileguati a bordo di uno scooter.

Gli arrestati sono i due pregiudicati, Stefano Crescenzi e Giuseppe Pandolfo. I due sarebbero ritenuti i responsabili dell’omicidio. Dalle indagini, coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia, è emerso che Stefano Crescenzi, già noto alle cronache giudiziarie e personaggio di elevato spessore criminale, entrato in contrasto con la famiglia Cordaro per la gestione e il controllo dello spaccio di sostanze stupefacenti nel quartiere di Tor Bella Monaca, ha commissionato a Giuseppe Pandolfo l’omicidio di Serafino Maurizio Cordaro. Stefano Crescenzi è stato rintracciato nel quartiere Tuscolano, dopo alcuni mesi nei quali si era reso irreperibile. A Giuseppe Pandolfo invece, già ristretto per altra causa, il provvedimento è stato notificato in carcere.

Lascia un commento