Moody’s ha tagliato il rating dell’Argentina da B3 a a Caa1

L’Agenzia ha portato il Paese al cosiddetto livello “spazzatura” – “junk”. La decisione viene motivata con le difficoltà del Paese di accedere ai mercati internazionali e con le misure politiche prese dal governo, definite “inadeguate”. Arriva due mesi dopo la svalutazione del peso. Moody’s ha comunque fissato in “stabile” l’outlook (vale a dire le prospettive economiche e finanziarie) del Paese sudamericano.

Lascia un commento