Incontro-evento con le scuole di Roma e del Lazio sul film Signore e Signori

Appuntamento lunedì 17 marzo  2014 – ore 11.45 al Cinema Quattro Fontane. Con la proiezione del film Signore e Signori del regista Pietro Germi, apparso nelle sale italiane nel 1965 proseguono gli incontri con gli studenti delle scuole di Roma e del Lazio nell’ambito dell’iniziativa Cinema&Società che si svolge nell’ambito dei “Progetti per le scuole 2014” curati dal Progetto ABC Arte Bellezza Cultura e promossi dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e dal Vicepresidente Massimiliano Smeriglio nell’ambito di “Fuoriclasse” – Idee e progetti per una scuola protagonista dell’Assessorato alla Formazione Ricerca, Scuola e Università della Regione in collaborazione con Roma Capitale, Istituto Luce Cinecittà, le Giornate degli Autori e il sostegno della Direzione Generale Cinema del MiBACT.

(il film viene proiettato per gli studenti a partire dalle ore 9,45; discussione dalle 11,45)

Ne parlano con i ragazzi lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet con Luciano Sovena per l’Istituto Luce Cinecittà.

Per la Regione Lazio porta il saluto il Consigliere Cristian Carrara e per il Progetto ABC Giovanna Pugliese.

Quando il film diretto da Pietro Germi compare nelle sale cinematografiche suscita subito un grande scalpore per la sua tagliente e feroce satira sull’ipocrisia della provincia italiana nel pieno del suo boom economico, un atteggiamento tipico da “vizi privati e pubbliche virtù” che permea però tutta l’Italia e la sua società piccolo-borghese. I personaggi sono quelli della Treviso “bene”, fatta di professionisti, rispettati personaggi politici e notabilato locale. Tema d’attualità ed evergreen.

9 su 10 da parte di 34 recensori Incontro-evento con le scuole di Roma e del Lazio sul film Signore e Signori Incontro-evento con le scuole di Roma e del Lazio sul film Signore e Signori ultima modifica: 2014-03-14T12:17:26+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento