Misterbianco, lite per la vendita dei gelati Luigi Consoli ha ucciso il fratello Giuseppe

Una tragedia familiare in provincia di Catania. Un uomo ha sparato al fratello perché ha “sconfinato”. Giuseppe Consoli ha deciso di vendere i gelati vicino ai campetti della scuola della “Milicia” a meno di cento metri dall’abitazione del fratello Luigi, che si è sentito “offeso”. L’uomo ha litigato con Giuseppe arrivando quasi alle mani. E’ poi tornato a casa per prendere la pistola e uccidere il fratello sparandogli cinque colpi. Poi si è rivolto verso la cognata colpendola al torace e al mento.

E’ stata la stessa Giuseppa Pappalardo, soccorsa dai Carabinieri, ad accusare il cognato. Ma ci sarebbero anche altri testimoni. Si teme che Luigi Consoli possa colpire ancora,. Si teme anche che l’omicida possa essersi tolto la vita.

Lascia un commento