Bari, Luigi Abatantuono muore mentre tenta di rapinare la Banca Popolare di Puglia e Basilicata

La vittima era un barese di 37 anni, separato e padre di tre figli. Aveva precedenti specifici per rapina. La banca che stava tentando di rapinare è la filiale di via Napoli della Banca Popolare di Puglia e Basilicata.

Luigi Abatantuono è stato colto da malore durante la colluttazione avuta con il cassiere, mentre stava per prendere i soldi in cassa. E’ quanto emerge dalle prime indagini svolte dai Carabinieri. Abatantuono è entrato in banca con un cappellino calato sulla testa e occhiali da sole. Aveva un cacciavite in una mano e un oggetto che l’uomo ha indicato ai presenti come una “bomba”.

Minacciando i dipendenti e i clienti, è passato alle spalle di uno dei cassieri per prendere i soldi e a questo punto l’impiegato della banca ha reagito e con l’aiuto di un cliente intervenuto subito dopo ha immobilizzato il rapinatore.

Sono arrivati i militari, allertati con una telefonata al 112, che hanno detto al rapinatore di alzarsi da terra ma l’uomo non ha reagito in alcun modo. I militari si sono quindi accorti che era privo di sensi. E’ stato richiesto l’intervento del 118 e gli operatori, giunti sul posto, hanno tentato invano di rianimarlo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, Luigi Abatantuono muore mentre tenta di rapinare la Banca Popolare di Puglia e Basilicata Bari, Luigi Abatantuono muore mentre tenta di rapinare la Banca Popolare di Puglia e Basilicata ultima modifica: 2014-03-10T15:20:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento