Roma, Marino ingessato. Non potrà assumere fino al rientro del debito

Un freno quantomai doveroso. Non ci sarà alcuna assunzione a tempo indeterminato nelle società di Roma Capitale prima della definizione del piano triennale per la riduzione del disavanzo e per il riequilibrio strutturale del bilancio. E’ quanto prevede il decreto legge “Salva Roma” sulle disposizioni urgenti in materia di finanza locale, approvato il 6 marzo dal Cdm.

A darne notizia il sindaco Ignazio Marino che ha informato tutte le aziende del Campidoglio.

Lascia un commento