Milano, omicidio di Libanny Yinette Mejia Lopez e Leandro sotto torchio Aglisberto Moja Colon

Sono state sentite al momento 15 persone tra familiari e testimoni per venire a capo del brutale duplice omicidio di zona Lorenteggio. Tra le persone ascoltate l’ex della domenicana assassinata, padre del piccolo di tre anni.

A quanto si apprende l’ultimo ad avere visto vivi entrambi è stato Aglisberto Moja Colon, 34 anni, un lavoro e una casa ad Opera, nell’hinterland milanese. E’ il compagno di Libanny Yinette Mejia Lopez, 29 anni. Avrebbero dormito insieme la notte tra lunedì e martedì. I vicini li avrebbero sentiti litigare furiosamente. Lui si è presentato in Questura ed è stato interrogato fino a tarda notte dagli investigatori della Polizia.

Il delitto è avvenuto in via Segneri, in zona Lorenteggio, al civico 4 all’incrocio con via degli Apuli, secondo piano, dove abitava da pochi mesi Libanny insieme al piccolo di tre anni. Tutti e due la notte scorsa sono stati sgozzati. Un taglio netto e profondo alla gola. Lei nuda in soggiorno. Il bimbo, a terra sul pavimento del bagno, girato su un fianco, ancora con il pigiamino addosso. L’ambito in cui matura il delitto è quello familiare, ne sono convinti gli investigatori.

La vittima aveva raccontato alla madre che la sera prima sarebbe stata a casa con il suo compagno e il bambino, ma non le aveva fatto la solita telefonata prima di andare a dormire. Anche la mattinata di ieri era passata nel più totale silenzio. Così la mamma nel pomeriggio è andata a casa di Libanny dove ha trovato figlia e nipote privi di vita.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, omicidio di Libanny Yinette Mejia Lopez e Leandro sotto torchio Aglisberto Moja Colon Milano, omicidio di Libanny Yinette Mejia Lopez e Leandro sotto torchio Aglisberto Moja Colon ultima modifica: 2014-03-05T06:41:16+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento