San Donà, ventenne italiano senza lavoro diventa gigolò per mantenere il figlio

E’ la nuova triste frontiera dell’Italia. Un uomo di 25 anni, italiano di San Donà con alle spalle un divorzio e un figlio di 5 anni da mantenere in affidamento congiunto, ha scelto di fare il gigolò. L’uomo ha anche da pagare anche il mutuo della casa. La storia viene raccontata ai media veneti ed in breve tempo ha fatto il giro del web animando accese discussioni. Per un periodo è tornato a vivere con i genitori. Solo la madre conosce la sua doppia vita. “Mi sono rivolto a quattro agenzie interinali – racconta l’uomo – ma ti offrono solo piccoli impieghi saltuari di tre mesi, oppure ho trovato lavori temporanei come cubista in discoteca o modello”. Quindi la decisione estrema di “vendere il proprio corpo”.

Lascia un commento