Palermo, omicidio di Carmela Petrucci ergastolo per Samuele Caruso

Carmela PetrucciE’ quanto ha deciso il Gup Daniela Cardamone. Ergastolo per Samuele Caruso, imputato dell’omicidio della diciassettenne Carmela Petrucci e del tentativo di omicidio della sorella di lei, Lucia, 18 anni, sua ex fidanzata. La sentenza è stata emessa col rito abbreviato e riconosce alla famiglia Petrucci un risarcimento di 500 mila euro. Samuele Caruso, presente in aula, alla lettura del verdetto non ha lasciato trasparire emozioni. Accolta la richiesta del Pm Caterina Malagoli, che aveva sollecitato il carcere a vita per il ventiquattrenne assassino.

I fatti risalgono al 19 ottobre 2012 e avvennero in via Uditore a Palermo. La difesa aveva chiesto la concessione delle attenuanti e una pena “temporanea”. E’ su questo che si è giocato il processo, in la responsabilità di Caruso, reo confesso, non è mai stata in discussione. L’uomo attaccò le sorelle Petrucci nell’androne del condominio in cui abitavano con i genitori. Voleva punire Lucia per aver messo fine alla loro relazione. Le due ragazze stavano rientrando da scuola e Carmela fu colpita per prima a coltellate. Morì subito per la grave emorragia, mentre Lucia si salvò grazie all’intervento di un vicino che mise in fuga l’assassino. Caruso venne arrestato poche ore dopo dalla Polizia in una stazione ferroviaria secondaria.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palermo, omicidio di Carmela Petrucci ergastolo per Samuele Caruso Palermo, omicidio di Carmela Petrucci ergastolo per Samuele Caruso ultima modifica: 2014-02-27T03:11:51+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento