Firenze, contro i femminicidi pene certe e niente sconti

Contro i femminicidi pene certe e niente sconti, non è questa la giustizia che vogliamo. In questo caso la giustizia è tempestiva ma ingiusta. Nessuno restiturà Ilaria alla vita e ai suoi cari”. Così la presidente della commissione Pari opportunità Maria Federica Giuliani (Pd) che aggiunge: ” Il giovane senegalese è stato condannato all’ergastolo con rito abbreviato per la morte della giovane Ilaria Leone. Soddisfazione per il procedimento che a meno di un anno consegna il colpevole, che però doveva già essere espulso dal nostro paese, alla giustizia. Una giustizia che nel rispetto delle norme sostituisce la pena dell’ergastolo a trenta anni di carcere; il che si traduce nel fatto che il colpevole a sessanta anni potrebbe comunque essere di nuovo libero. Abbiamo già assisitito impotenti alle conseguenze del rito abbreviato. Basta pensare al tragico caso di Vanessa Simonini di Gallicano in provincia di Lucca; nonostante la tenace opposizione dei familiari, al colpevole è stato riconosciuto un ulteriore sconto di pena, dai trenta anni con il rito abbreviato, ai sedici anni con le attenuanti generiche confermati in Cassazione. Un dolore nel dolore”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, contro i femminicidi pene certe e niente sconti Firenze, contro i femminicidi pene certe e niente sconti ultima modifica: 2014-02-25T09:18:46+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento