Nasce a Crotone il porto turistico di interesse nazionale

puglliese - vallone - guidoUn’idea fatta propria da qualche anno da Comune, Cciaa, Lega Navale.

Morta la Crotone industriale da qualche decennio, nasce la Crotone turistica che, nell’intento delle istituzioni, dovrà fare riemergere una Città dal degrado occupazionale in cui versa da quando le industrie sono state eliminate.

Il passaggio a questo nuovo settore al momento non è decollato, si sta tentando di farlo facendo nascere il nuovo porto turistico che, a proposito della realizzazione, dovrebbe coinvolgere il privato. La spesa preventivata 10/15 milioni. Chi si aggiudicherà la realizzazione della struttura la gestirà per un periodo non inferiore ad anni trenta.

Dal 21 febbraio 2014 pubblicato l’avviso per manifestazione di interesse per una partnership finalizzata al rilancio del porto turistico di Crotone.

Arriverà, quindi, dal mare lo sviluppo per la città di Crotone.

Tutto ciò è stato reso pubblico attraverso una conferenza stampa che si è tenuta presso i locali dell’ex Lazzaretto ed alla quale hanno partecipato il sindaco Peppino Vallone, Giovanni Pugliese presidente della Lega Navale di Crotone e Napoleone Guido della società Marina di Crotone S.p.a.

Nel corso della conferenza stampa è stato presentato il progetto di rilancio del porto turistico proposto dalla società Marina S.p.a.,  che vede come soci il Comune, la Camera di Commercio e la Lega Navale, e l’avviso pubblico per la manifestazione di interesse per la costituzione di una partnership pubblico – privata destinata allo sviluppo del porto turistico. La Società Marina ha presentato all’Autorità Portuale di Gioia Tauro e agli altri enti interessati il proprio progetto preliminare di rilancio dell’area del porto di Crotone destinato a diventare porto turistico. L’area in oggetto è delimitata dal Molo Foraneo, dal Molo Giunti, dalla cosiddetta Area “Sensi” e dalla banchina di riva che si trova di fronte alla sede della Capitaneria di Porto ed è comunemente denominata “Porto Nuovo”.

La novità consiste che quell’area, secondo il progetto preliminare ed anche rispetto alla volontà espressa dallo stesso sindaco Vallone che indica in questo rilancio una forte prospettiva di sviluppo per la città, è destinata a diventare struttura di supporto del settore della nautica a prevalente specializzazione negli ormeggi e rimessaggi di imbarcazioni da diporto, nei servizi della cantieristica navale e nei servizi di ogni tipo atti a soddisfare le esigenze dei diportisti.

Una struttura in grado di offrire un ormeggio stanziale e stagionale con servizi di assistenza all’utente per tutto l’anno aperta e integrata con la città, in quanto anche la logistica, le attività di servizio e commerciali sono pensate per l’integrazione della qualità urbana.

Proprio a tale riguardo sarà pubblicato domani l’avviso pubblico per manifestazione di interesse che formalizza l’invito a privati a formalizzare la preliminare disponibilità a partecipare ad una eventuale successiva procedura ad evidenza pubblica avente ad oggetto la selezione di un socio privato intenzionato a realizzare attraverso la partecipazione al capitale della società Marina di Crotone s.p.a una partnership pubblico – privata finalizzata alla realizzazione del progetto preliminare.

L’avviso, con gli allegati, sarà disponibile da domani sul sito istituzionale del Comune di Crotone. Le manifestazioni di interesse dovranno pervenire entro il 6 aprile secondo le modalità indicate nell’avviso stesso.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nasce a Crotone il porto turistico di interesse nazionale Nasce a Crotone il porto turistico di interesse nazionale ultima modifica: 2014-02-20T17:34:05+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento