Roma, White Klifford Joseph uccide con un cacciavite Claudio Macro

E’ successo al al Gianicolo. La vittima è un romano di 33 anni barbaramente trucidato da un indiano di 57 anni infastidito perché la musica della radio dall’auto del giovane era troppo alta.

Erano all’incirca le 4 quando Claudio Macro, 33 anni, è uscito da un locale al Gianicolo insieme al fratello. I due si sono fermati in via San Pietro in Montorio, all’altezza del civico 40. Vicino a loro, c’è la roulotte di White Klifford Joseph, indiano di 57 anni. Stava dormendo ed è stato svegliato dalla musica. E’ uscito dalla roulotte ferendo il giovane al petto con un cacciavite di 30 cm.

Il fratello ha tentato di salvare Claudio portandolo in ospedale ma per lui  non c’è più niente da fare. I sanitari hanno avvisato il 112 e l’indiano è stato arrestato per omicidio dai carabinieri del Nucleo operativo di Trastevere.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, White Klifford Joseph uccide con un cacciavite Claudio Macro Roma, White Klifford Joseph uccide con un cacciavite Claudio Macro ultima modifica: 2014-02-17T08:21:35+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento