Nuovo fermo per Luxuria in Russia

L’ex parlamentare italiana è stata bloccata da poliziotti e agenti in borghese all’ingresso dello stadio di hockey dove si stava recando a vedere una partita dei Giochi. “Mi farò notare alla partita hockey”, aveva detto. Con lei sono stati bloccati anche gli inviati del “Le Iene” Pio D’Antini e Amedeo Grieco. Insieme a Luxuria sono stati caricati a bordo di un’auto all’interno di un vicino parcheggio e sono stati portati via dalla Polizia.

Su quanto accaduto domenica, Vladimir Luxuria ha specificato di non aver ricevuto “alcuna contestazione formale. La Polizia mi ha fermato e portato in caserma per un controllo, poi mi ha chiesto di non esibire scritte legate alla propaganda gay”. Poi questa sera ha riprovato a manifestare. E’ entrata al parco olimpico dei Giochi di Sochi gridando che “essere gay è ok”. “Sono qui per dire a Putin che la modernità è anche l’apertura mentale in tema di diritti per la difesa delle minoranze sessuali”, ha spiegato Luxuria prima di essere fermata e portata via.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nuovo fermo per Luxuria in Russia Nuovo fermo per Luxuria in Russia ultima modifica: 2014-02-17T18:22:37+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento