Milano, Tassa di soggiorno un software per i pagamenti on line

Turisti a MilanoUn software per il pagamento on line della tassa di soggiorno che semplifica le procedure e agevola il rapporto tra gli operatori alberghieri e l’Amministrazione comunale, permettendo di risparmiare tempo, di eliminare la compilazione dei moduli cartacei, di facilitare le operazioni di trasmissione delle presenze degli ospiti. Questi i principali obiettivi della nuova piattaforma web per il pagamento dell’imposta di soggiorno presentata questa mattina dall’assessore al Commercio, Attività produttive e Turismo Franco D’Alfonso agli albergatori milanesi.

“Grazie a questa applicazione proseguiamo nel processo di semplificazione portato avanti in questi anni, anche grazie alle nuove tecnologie che consentono di risparmiare tempo e rendere più trasparente e immediato il rapporto tra l’Amministrazione e gli operatori alberghieri”, ha spiegato l’assessore Franco D’Alfonso.

“Questo sistema eviterà la compilazione cartacea di oltre 54mila moduli, pari a circa 2,7 quintali di carta all’anno – ha proseguito D’Alfonso -. Una nuova piattaforma web che consente anche di avere una fotografia sempre aggiornata sia delle presenze in città sia dell’andamento del tributo”.

“Un confronto utile quello di oggi – rileva Alberto Sangregorio, presidente dell’Associazione albergatori di Confcommercio Milano – naturalmente occorrono approfondimenti. Bene eliminare la carta. Bisogna ad esempio digitalizzare tutta la parte relativa alle casistiche di esenzione. Ma stando anche attenti ai costi, che ricadono sulle imprese ricettive, legati all’adeguamento dei software gestionali. Bisogna inoltre mantenere, con la digitalizzazione, tutte le possibilità di pagamento dell’imposta. Sui singoli temi e i tempi delle varie implementazioni chiediamo che il Comune si confronti con noi costantemente”.

Il “portale dell’imposta di soggiorno” è stato concepito come un’applicazione web facilmente accessibile on line, semplice e intuitiva nell’utilizzo da parte degli operatori siano essi gestori, rappresentanti legali o soggetti abilitati come il responsabile di reception.

Per accedere al servizio basterà registrarsi con una password: in tal modo gli operatori potranno operare facilmente on line sull’apposito portale tramite finestre e barre di navigazione intuitive che consentono di avere in tempo reale il conteggio dell’imposta, oltre a eventuali agevolazioni. L’applicazione permette al gestore anche di compilare e inviare le dichiarazioni di omesso versamento dell’imposta che saranno utilizzate dall’Amministrazione per generare i provvedimenti sanzionatori.

Il sistema web consente sia all’operatore alberghiero sia al Comune di avere sempre un quadro aggiornato della situazione con le dichiarazioni e i versamenti. Per le strutture più piccole è in fase di sviluppo l’applicazione in grado di emettere anche una ricevuta fiscale di avvenuto pagamento da rilasciare agli ospiti.

Un vantaggio del portale è la compilazione del mod. 21 della Corte dei Conti. Infatti i dati inseriti confluiscono in un prospetto di rendicontazione annuale del dovuto/versato che l’Amministrazione invierà alla Corte dei Conti, così come previsto dalla normativa.

Grazie a questa applicazione il Comune potrà avere una fotografia chiara dell’andamento delle presenze dei turisti nelle singole categorie alberghiere, dalle strutture stellate agli affittacamere, passando dai bed & breakfast sino alle case per ferie, dati elaborati sia su base mensile che annuale utili a comporre report periodici in vista di Expo 2015.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, Tassa di soggiorno un software per i pagamenti on line Milano, Tassa di soggiorno un software per i pagamenti on line ultima modifica: 2014-02-17T00:07:24+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento