Giussano, Michele Graziano ha ucciso i suoi due figli con un coltello da salumiere

L’uomo, dipendente dell’Esselunga, depresso e in fase di separazione, ha letteralmente sgozzato i figli, una bambina di 8 e un maschietto di 2, erano il frutto di due diverse relazioni.  Michele Graziano, dopo aver ucciso i bambini, secondo le ricostruzioni degli inquirenti, ha chiamato il fratello per comunicargli la tragedia, e quest’ultimo ha avvisato i Carabinieri. Con lo stesso coltello utilizzato per assassinare i bambini, Graziano ha tentato di suicidarsi. Il padre omicida si trova ricoverato all’ospedale San Gerardo di Monza, sorvegliato e accusato di duplice omicidio.

Lascia un commento