Sant’Antimo, il muratore Antonio Silvestre si suicida lanciandosi sotto un treno

Una scena orribile. Il sessantenne si è fatto il segno della croce poi si è buttato sui binari mentre stava transitando il treno Intercity 550 nella stazione ferroviaria di Sant’Antimo. Si è tolto la vita inquesto modo Antonio Silvestre, muratore di 61 anni.

L’uomo soffriva di depressione. Non riusciva più a trovare lavoro. Era sposato e aveva una figlia. Un altro figlio era morto annegato. La salma dell’ uomo è stata restituita ai familiari.

Lascia un commento