Regione e Università avviano il check up delle mura di Volterra

 “Il nostro obiettivo è quello di sottoporre l’intera cerchia muraria di Volterra ad un accurato controllo geologico. E per questo che abbiamo attivato l’Università di Firenze, che dopo un primo sopralluogo predisporrà un piano di monitoraggio”. Lo ha annunciato l’assessore regionale all’ambiente e alla difesa del suolo, Anna Rita Bramerini, che si è recata nella cittadina pisana per un sopralluogo.

Probabilmente si tratterà di un monitoraggio da satellite, lo stesso utilizzato per tenere sotto controllo i movimenti della Costa Concordia, una tecnica che permette di evitare per il momento di compiere sondaggi sulle mura. “Si tratta – ha spiegato l’assessore Bramerini – di una frana ancora attiva, anche se adesso è fortunatamente ferma. Ma ulteriori piogge potrebbero riattivarla. I rilievi che compirà l’Università ci daranno le risposte che attendiamo ed una panoramica non limitata alla sola area del crollo”.

Nel frattempo stanno per iniziare i lavori  in somma urgenza per il consolidamento del fronte della frana. “I nostri tecnici – ha concluso l’assessore regionale alla difesa del suolo – stanno valutando il progetto di massima da un milione di euro che ci è stato presentato dal Comune, una valutazione che compiremo a tutto tondo grazie al check up complessivo a cui abbiamo dato il via”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Regione e Università avviano il check up delle mura di Volterra Regione e Università avviano il check up delle mura di Volterra ultima modifica: 2014-02-07T00:06:35+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento