Milano, otto milioni per ascensori e scale mobili in metro

Sono state approvate dalla Giunta due delibere con cui il Comune di Milano ha approvato i progetti definitivi di Atm, stanziando circa 8 milioni di euro, per la realizzazione di 8 nuovi ascensori in tre stazioni delle metropolitane 1 e 2 e la manutenzione straordinaria di scale mobili e ascensori già presenti in 61 fermate delle linee 1, 2 e 3.

In particolare, l’obiettivo è quello di eliminare le barriere architettoniche in tre stazioni molto frequentate delle linee metropolitane, attraverso l’inserimento dei nuovi ascensori (3,8 milioni di euro), che saranno realizzati a Bonola (2) e Lampugnano (2) per la M1 e a Romolo (4) per la M2.

Sul fronte della manutenzione straordinaria di impianti già esistenti (4 milioni di euro), le stazioni interessate dai lavori saranno le seguenti.

Per la metropolitana M1: Amendola, Bisceglie, Bonola, Buonarroti, Cadorna, Conciliazione, De Angeli, Duomo, Gambara, Inganni, Lampugnano, Loreto, Molino Dorino, Pero, Porta Venezia, Precotto, Primaticcio, Rho Fiera, S. Babila, S. Leonardo, Sesto F.S., Sesto Rondò, Uruguay, Wagner.

Per la metropolitana M2: Abbiategrasso, Assago Forum, Cadorna, Caiazzo, Cascina Gobba, Centrale, Cimiano, Cologno centro, Cologno nord, Cologno sud, Crescenzago, Famagosta, Garibaldi, Gessate, Gioia, Lambrate, Lanza, Loreto, Moscova,Piola, Romolo.

Per la metropolitana M3: Brenta, Centrale, Corvetto, Crocetta, Duomo, Lodi, Maciachini, Missori, Montenapoleone, P.ta Romana, Repubblica, Rogoredo F.S., San Donato, Sondrio, Turati, Zara.

Lo stanziamento va ad aggiungersi a 4 milioni di euro già deliberati dal Comune di Milano, grazie ai quali Atm effettua la manutenzione straordinaria di oltre 200 impianti (interventi già per la maggior parte conclusi), e ad altri 12,5 milioni di euro per la sostituzione integrale di scale obsolete.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, otto milioni per ascensori e scale mobili in metro Milano, otto milioni per ascensori e scale mobili in metro ultima modifica: 2014-02-07T22:29:21+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento