Comunità Europea, 6 milioni di euro a tre ricercatori padovani

Tre ricercatori dell’Università di Padova si sono aggiudicati complessivamente quasi 6 milioni di euro di un importante “Grant euro” dalla Comunità Europea. A beneficiare del contributo per le loro ricerche sono Giulio Di Toro, professore associato di Geologia (sta concentrando la propria ricerca sui terremoti attraverso una visione nuova delle faglie sismiche), Paola Marigo, ricercatrice al Dipartimento di Fisica e Astronomia (punta a risolvere l’enigma delle stelle Tp-Agb, una particolare fase dell’evoluzione stellare, la chiave per comprendere l’evoluzione delle galassie), e Sara Richter, professore associato al Dipartimento di Medicina Molecolare (sta focalizzando la sua ricerca sul virus dell’immunodeficienza umana, l’Hiv). I tre progetti sono stati illustrati ieri mattina nella sede del Bo. Il rettore Giuseppe Zaccaria ha ricordato che dal primo gennaio 2014 è partito inoltre il nuovo programma europeo (2014-2020) di finanziamenti alla ricerca da 77 miliardi di euro. “Un budget molto importante – ha spiegato – e Padova a questa sfida europea parteciperà con la certezza di conseguire altri lusinghieri risultati”.

Lascia un commento