Brancaleone, sequestrato complesso turistico-residenziale da 200 milioni

Alla realizzazione della struttura avrebbero partecipato le cosche degli Aquino e dei Morabito. Cinque persone, tra imprenditori e pubblici funzionari, sono state denunciate per abuso d’ufficio e falsità ideologica aggravati dalla finalità di agevolare l’attività della ‘ndrangheta, oltre che per reati paesaggistici ed urbanistici.

Lascia un commento