Un contributo della Regione alle famiglie dei lavoratori cinesi morti a Prato

rogo di pratoIl presidente Enrico Rossi ha chiesto agli uffici regionali di studiare la possibilità di assegnare un contributo ai familiari dei sette lavoratori di origine cinese morti nel rogo di Prato.

“La Regione – dice il presidente Rossi – ha creato da diversi anni un fondo di solidarietà per le famiglie delle vittime di incidenti mortali sul luogo di lavoro. Un provvedimento che ho voluto quando ero assessore alla sanità con la competenza in materia di sicurezza sul lavoro. Penso che sia importante testimoniare con fatti concreti la vicinanza a chi ha subito una perdita così grave per fatti accaduti nella nostra regione, indipendentemente dal paese di origine”.

La legge che ha istituito il Fondo di solidarietà è dell’ottobre del 2008 e prevede che il contributo venga assegnato a seguito di un incidente mortale avvenuto sul luogo di lavoro nel territorio regionale. Il contributo varia a seconda dei diversi tipi di beneficiari da un minimo da 20 a un massimo di 25 mila euro. Dal 2008 ad oggi sono stati numerosi (oltre 150) i casi in cui la legge è stata applicata, su richiesta delle famiglie di vittime sul lavoro.

9 su 10 da parte di 34 recensori Un contributo della Regione alle famiglie dei lavoratori cinesi morti a Prato Un contributo della Regione alle famiglie dei lavoratori cinesi morti a Prato ultima modifica: 2014-01-28T02:19:13+00:00 da Redazione
Condividi su:Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Email this to someone

Lascia un commento