Roma, altre due teste di maiale recapite a luoghi israeliani

Dopo quella alla Sinagoga era diretta all’ambasciata israeliana e un’altra al museo di piazza Sant’Egidio dove è in corso una mostra sulla cultura ebraica.

I tre plichi con teste di maiale sono stati affidati a una società che si occupa di consegne. Uno dei plichi, quello destinato all’ambasciata, non è arrivato a destinazione perché un dipendente si è insospettito per il cattivo odore e ha allertato le forze dell’ordine.

La Digos ha sequestrato le tre scatole e il dipendente della società che ha preso in consegna i pacchi è stato già ascoltato dagli agenti.

Lascia un commento