Priolo Gargallo, continua a incassare la pensione del padre morto nel 2011

Un uomo ha truffato l’Inps per all’incirca 50 mila euro. È l’accusa contestata dai Finanzieri a un uomo di Priolo Gargallo che non aveva comunicato all’Istituto di previdenza il decesso del congiunto. La pensione arrivava nel conto del deceduto e il figlio prelevava i soldi con un bancomat, che gli è stato sequestrato. L’uomo è stato denunciato, in stato di libertà, alla Procura di Siracusa per truffa aggravata.

Lascia un commento