Roma, agguato a Casalotti ucciso Roberto Musci

La vittima di 33 anni era agli arresti domiciliari per alcuni reati legati alla pubblica amministrazione. Roberto Musci è stato chiamato in strada da una persona, in via Giuseppe Lazzati. Appena è uscito dal portone è stato freddato con diversi colpi di pistola.

I Carabinieri avrebbero già acquisito alcuni filmati delle telecamere a sorveglianza del comprensorio dove è avvenuto l’omicidio. Dai video si vede un uomo fuggire su uno scooter bianco ad alta velocità.

Roberto era il fratello di Marco Musci, detto “Sgambuccio”, giustiziato al Trullo nel 2009 con 7 colpi al corpo e uno alla testa. L’assassino Giorgio Stassi, anche lui con un passato di arresti, denunce, scarcerazioni confessò.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, agguato a Casalotti ucciso Roberto Musci Roma, agguato a Casalotti ucciso Roberto Musci ultima modifica: 2014-01-23T13:23:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento