Firenze, Fi chiede le dimissioni per il presidente dei revisori del Comune

«Dopo aver postato su facebook un commento vergognoso sulla tragedia che si è consumata ieri a Sant’Angelo a Lecore non ha più diritto di lavorare per il Comune. Il dottor Stefano Pozzoli deve rassegnare immediatamente le dimissioni». A chiederlo i consiglieri del gruppo di Forza Italia che hanno anche sollecitato «una presa di posizione da parte del sindaco Renzi e degli esponenti del Pd».
«Nel post c’è una frase allucinante, ‘banchiere spara a moglie e figlio, poi si suicida: gli avevano chiesto un prestito’ – hanno spiegato – il riferimento è a quanto accaduto ieri a Sant’Angelo a Lecore dove il presidente della Banca Credito Cooperativo Area Pratese con il suo fucile da caccia ha sparato alla moglie e al figlio, poi si è tolto la vita. Siamo arrabbiati e tristemente dispiaciuti per un’azione così irresponsabile e superficiale. Un professionista che lavora per le istituzioni, che riveste la carica di presidente del collegio dei revisori dei conti del Comune di Firenze, non può scrivere una frase del genere su un evento tragico che ha scosso l’intera comunità della provincia di Firenze e non solo».
«Il dottor Pozzoli, indicato dalla maggioranza di Palazzo Vecchio come professionista illuminato e uomo probo – hanno proseguito i consiglieri di Forza Italia – deve rassegnare immediatamente le dimissioni dal suo incarico. Quel commento su facebook è vergognoso, indecente e inumano.
Attendiamo nel breve una presa di posizione del sindaco Renzi e del Pd: ci auguriamo che la nostra indignazione sia anche la loro».
«Nel consiglio di lunedì prossimo – hanno concluso – ci aspettiamo la restituzione del mandato di presidente del collegio dei sindaci revisori di Palazzo Vecchio nelle mani del presidente del consiglio comunale».

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, Fi chiede le dimissioni per il presidente dei revisori del Comune Firenze, Fi chiede le dimissioni per il presidente dei revisori del Comune ultima modifica: 2014-01-18T18:00:42+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento