Avigliano, appalti per ampliamento cimiteri e gas metano

“Il 2013, per il settore delle costruzioni e, in generale, per gli appalti pubblici e privati, è stato l’annus horribilis. Infatti, le statistiche sono impietose: un crollo verticale, con punte del 70%, dei cantieri, in particolare, quelli pubblici. Le cause sono da ricercare sostanzialmente nei vincoli imposti, alle amministrazioni locali, dal “patto di stabilità”. I limiti burocratici e di bilancio, hanno costretto molti comuni, anche quelli virtuosi sul versante contabilistico, a frenare i pagamenti per opere già realizzate e a non appaltare i lavori per cantieri che sono stati programmati e finanziati da tempo”.
Lo ha dichiarato l’assessore al Bilancio del Comune di Avigliano, Vito Lucia, spiegando che “in questo scenario dalle tinte fosche, acquista un valore, fortemente rilevante e positivo, l’azione dell’amministrazione comunale di Avigliano che, per il 2014, ha programmato 3 appalti “di peso”: ampliamento del cimitero di Lagopesole (euro 627 908.52); ampliamento del cimitero di Avigliano centro (euro 387.774,84); sviluppo ulteriore della rete gas metano a servizio della zona PAIP in localita’ Serra Ventaruli (euro 295.000)”.
“Questa è la prova lampante della necessità improrogabile di rivedere – ha continuato – i termini del patto di stabilità, almeno, rendendolo più flessibile per i comuni virtuosi, i quali, in tal modo, sarebbero in grado di mettere in circolo importanti risorse finanziarie, con risvolti positivi sull’occupazione”.
Per il sindaco di Avgliano Vito Summa, “si è trattato di uno sforzo straordinario, frutto di un intenso lavoro di squadra con l’assessore al bilancio Lucia e l’assessore ai lavori pubblici Bochicchio, per assicurare interventi significativi, che consentiranno la piena riqualificazione urbanistica, ambientale e lo sviluppo della città”. L’assessore Bochicchio ha rimarcato, invece, che “la drammaticità della situazione attuale per le imprese e per i lavoratori, obbliga gli amministratori comunali a compiere scelte tempestive in termini di politiche pubbliche del territorio, in grado di attivare l’effetto anticiclico che caratterizza il settore”.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin