Potenza, per Romaniello i voti sono dei cittadini

“Leggo sulla stampa che la Murante parla di rispetto da parte mia dei 9000 voti che non sono i miei. Ha ragione, i voti sono dei cittadini che hanno votato i candidati della lista Sel a cui lei ha aderito solo nel 2013 a seguito della sua elezione a coordinatrice con il voto di soli 19 componenti l’Assemblea regionale su 52”. E’ quanto sottolinea il consigliere regionale, Giannino Romaniello.

“Io rispetto e lavorerò nel Consiglio – afferma Romaniello – per dare voce a tutti quelli che hanno votato Sel, lei intanto rispetti il 45 per cento degli iscritti di Sinistra ecologia e libertà della provincia di Potenza che con un documento politico hanno spiegato le ragioni dell’assenza al Congresso provinciale”.

“In merito al giudizio sulla Giunta Pittella – continua Romaniello – io lo esprimerò sugli atti non appartenendo alla cultura di chi aderisce ad un’alleanza in base alle poltrone che gli danno. D’altronde, le ragioni della scelta di stare fuori dal centro sinistra lo sanno quelli che erano al tavolo del centrosinistra il giorno della scadenza della candidatura per partecipare alle primarie con Pittella, Lacorazza e Benedetto. Le altre dichiarazioni non hanno bisogno di precisazioni, si commentano da sé considerato chi le ha fatte”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, per Romaniello i voti sono dei cittadini Potenza, per Romaniello i voti sono dei cittadini ultima modifica: 2014-01-13T11:25:34+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento