Potenza, rimozione crocifisso segnale dannoso

“Non vorremmo giudicare l’operato futuro della Vice presidente della Giunta regionale della Basilicata e assessore alla Salute, Flavia Franconi, dal suo primo gesto, quello di rimozione del Crocifisso dalla sua stanza del dipartimento, ma da quanto farà, auspichiamo a breve, per la sanità lucana che ha bisogno innanzitutto di garanzie per innalzare i livelli qualitativi e quantitativi dei servizi sul territorio regionale”: è quanto sostiene il consigliere regionale del Centro democratico Nicola Benedetto.

Nel sottolineare che “il gesto della Franconi ha offeso la sensibilità delle nostre comunità che credono fermamente nei valori cristiani di cui il Crocifisso è appunto il simbolo più significativo”, Benedetto aggiunge che “si è perso già molto tempo nell’affrontare problemi e questioni incancreniti nel sistema sanitario regionale, come testimoniano le continue proteste degli utenti costretti ad attendere mesi per visite specialistiche, per attardarsi in atti non solo ingiustificabili e dannosi quanto rappresentativi di un segnale di chi non conosce la nostra realtà sociale, civile e ideale e, pertanto, nel suo nuovo compito istituzionale parte con il piede sbagliato”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, rimozione crocifisso segnale dannoso Potenza, rimozione crocifisso segnale dannoso ultima modifica: 2014-01-13T17:22:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento