Potenza, consiglio regionale Tito Di Maggio annuncia dimissioni

Tito Di Maggio, candidato Governatore a capo della coalizione di centrodestra nella lista “Per la Basilicata”, ha annunciato le sue dimissioni dalla carica di consigliere regionale che saranno formalizzate durante la seduta consiliare di domani. Al suo posto subentrerà Aurelio Pace, in qualità di primo dei non eletti.

“Scelta non scontata – ha affermato Tito Di Maggio rivolgendosi ai giornalisti – ma dettata da avvenimenti nazionali, la costituzione del Gruppo “Popolari per l’Italia” e la mia nomina a Vice Presidente e Tesoriere al Senato della nuova coalizione”. “Abbiamo a cuore le sorti della regione – ha proseguito Di Maggio – perché vogliamo liberarla dalla politica clientelare di questi anni, da qui la convinzione di dover passare in maniera celere il testimone ad Aurelio Pace per iniziare subito un percorso a livello regionale. Alle critiche mossemi in questi giorni circa la volontà di mantenere in piedi i due incarichi, quello di consigliere regionale e di senatore, rispondo che non ho mai percepito la doppia indennità. Chi assume incarichi politici – ha sottolineato – si fa carico di responsabilità verso la collettività e deve essere di esempio”.

Nel prendere la parola Aurelio Pace ha ringraziato il senatore Di Maggio “che ha fatto dell’esempio un percorso” e ha dichiarato di scegliere questo nuovo movimento politico che si caratterizzerà come forza alternativa, credibile, forte e radicata. Le nostre priorità saranno lavoro, economia e territorio all’interno di un centro destra nuovo in Basilicata. I popolari per l’Italia – ha rimarcato Pace – si collocano all’interno del centro destra senza se e senza ma. La nuova forza politica – ha concluso – sarà presente già dalle prossime amministrative in tutti i comuni della regione”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, consiglio regionale Tito Di Maggio annuncia dimissioni Potenza, consiglio regionale Tito Di Maggio annuncia dimissioni ultima modifica: 2014-01-13T11:22:49+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento