Ex Centro leasing e factoring, Simoncini incontra i rappresentanti sindacali

L’assessore alle attività produttive, lavoro e formazione Gianfranco Simoncini ha incontrato le Rsa, del sindacato Falcri Silcea, delle società ex Centro leasing ed ex Centro factoring spa, le due realtà fiorentine che operano nei servizi bancari, oggi interessate da un processo di riorganizzazione seguito alla fusione fra Cassa di risparmio di Firenze e Banca Intesa. Al centro dell’incontro, i problemi legati alla ristrutturazione del gruppo, che ha visto l’inglobazione delle due società in altri due gruppi a livello nazionale, e le preoccupazioni, manifestate dai sindacati, per il rischio di numerosi esuberi, circa 200, già dichiarati a livello nazionale, parte dei quali potrebbero riguardare le due sedi fiorentine.
L’assessore Simoncini ha preso atto dei problemi illustrati dai lavoratori, condividendo le preoccupazioni per le ricadute negative del processo di ristrutturazione e la permanenza delle due realtà sul territorio fiorentino e toscano. In particolare, Simoncini ha auspicato una rapida ripresa delle relazioni sindacali, con l’obiettivo di trovare soluzioni per la salvaguardia delle funzioni svolte dalle due società sul territorio toscano e dei posti di lavoro.
Se necessario, all’indomani del previsto incontro fra sindacati e azienda, il tavolo regionale potrà essere riconvocato.
“La Regione – ha concluso Simoncini – segue con attenzione le vicende del mondo creditizio, interessato anche in Toscana da gravi problemi legati alla difficile congiuntura economico-finanziaria. In questo quadro, qualche settimana fa, ho incontrato tutti i sindacati del settore per una riflessione comune sulle difficoltà in atto e ho scritto al presidente di Abi e al ministro Zanonato”.
9 su 10 da parte di 34 recensori Ex Centro leasing e factoring, Simoncini incontra i rappresentanti sindacali Ex Centro leasing e factoring, Simoncini incontra i rappresentanti sindacali ultima modifica: 2014-01-10T03:30:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento