Aler, con i presidenti risparmio dell’85%

“I presidenti delle cinque nuove Aler (1/Milano; 2/Lodi e Pavia; 3/Brescia, Cremona e Mantova; 4/Bergamo, Lecco e Sondrio; 5/ Varese, Busto Arsizio, Como, Monza-Brianza) costeranno l’85% in meno rispetto ai vecchi Consigli di amministrazione”. Lo fa sapere l’assessore regionale alla Casa, Housing sociale e Pari opportunità Paola Bulbarelli, ricordando come quella della riduzione delle spese sia, già in partenza, “una scommessa vinta”.

“Uno dei primi obiettivi che ci siamo posti quando abbiamo iniziato a lavorare alla legge di riforma delle Aler – spiega Bulbarelli – era proprio quello di dare una stretta a spese folle e ‘poltronifici’. Oggi, quello che fino a poco fa era un auspicio è realtà. I cinque nuovi presidenti costeranno infatti 296.000 euro, a fronte degli oltre 2 milioni di euro dei vecchi Consigli di amministrazione. Un risparmio superiore all’85 per cento”.

La Giunta regionale ha stabilito, sulla base delle dimensioni delle aziende, che per Milano l’indennità di carica del presidente è pari a quella di carica del consigliere regionale (6.327 euro lordi per 12 mensilità), per Brescia e Varese è pari all’80 per cento, per Bergamo al 70 per cento e per Pavia al 60 per cento.

“Anche per stabilire le indennità – prosegue Bulbarelli – non abbiamo fatto scelte discrezionali. Abbiamo deciso di parametrarle al lavoro che sono chiamati a fare i nuovi presidenti e alle dimensioni dell’Azienda, tenuto conto il patrimonio immobiliare di ciascuna di esse”.

Ecco dunque le indennità di carica lorde dei nuovi presidenti:

– presidente Aler Milano: 75.924 euro

– presidente Aler Varese, Busto A., Monza, Como: 60.739 euro

– presidente Aler Bergamo, Lecco e Sondrio: 53.146,80 euro

– presidente Aler Brescia, Mantova e Cremona: 60.739 euro

– presidente Aler Pavia e Lodi: 45.554 euro

TOTALE 296.104 euro.

Di seguito, invece, i costi dei “vecchi” Consigli di amministrazione:

BERGAMO: 189.079 euro

BRESCIA: 174.347 euro

BUSTO ARSIZIO: 85.302 euro

COMO: 119.616 euro

CREMONA: 193.537 euro

LECCO: 147.625 euro

LODI: 140.265 euro

MANTOVA: 191.732 euro

MILANO: 187.108 euro

MONZA: 113.562 euro

PAVIA: 172.134 euro

SONDRIO: 150.083 euro

VARESE: 216.521 euro

TOTALE 2.080.911 euro.

“Il prossimo passo – aggiunge l’assessore – sarà quello della nomina dei direttori generali delle Aziende. Dovranno essere scelti per le loro capacità, non per l’appartenenza politica e avranno un compito non certo facile”. Anche in questo caso l’assessore fa sapere che i compensi saranno rivisti al ribasso e saranno stabiliti dalla Giunta regionale nelle prossime settimane.

L’assessore Bulbarelli ricorda poi che, come annunciato lo scorso 27 dicembre, in occasione dell’incontro con il presidente Roberto Maroni, giovedì prossimo, 9 gennaio, i 5 presidenti saranno nuovamente a Palazzo Lombardia per “un incontro che avverrà ogni quindici giorni”. “Da settimana prossima – conclude l’assessore – mi muoverò io sul territorio e mi recherò di persona in ogni singola Aler”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Aler, con i presidenti risparmio dell’85% Aler, con i presidenti risparmio dell’85% ultima modifica: 2014-01-09T01:52:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento