Milano, oltre 238 mila visitatori alle mostre del Comune durante le feste

m_folignoLe aperture straordinarie delle sedi espositive milanesi durante il periodo delle festività natalizie (21 dicembre – 6 gennaio) hanno attirato oltre 238 mila visitatori, con un incremento di oltre il 20% per la sede di Palazzo Reale.

“Un successo motivato non solo dalla qualità e dalla varietà della proposta artistica – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Filippo Del Corno – ma anche dallo sforzo organizzativo della struttura comunale che ha permesso un’accoglienza ‘non stop’ lungo tutto il periodo delle festività natalizie”.

Successo non solo a Palazzo Reale, che ha visto circa 92mila visitatori per le sue mostre dedicate a Rodin, “Pollock e gli Irascibili”, Warhol e “Il volto del Novecento”; ma anche a Palazzo Morando, dove oltre diecimila persone hanno visitato le tre mostre ospitate nelle sue sale, e alla Fabbrica del Vapore, dove 18mila visitatori hanno vissuto l’esperienza multimediale di Van Gogh Alive.
A Palazzo Marino, invece, già 204mila persone hanno visitato l’esposizione della Madonna di Foligno, allestita dal 28 novembre scorso in Sala Alessi.

“Ottimo anche il bilancio annuale dei visitatori dei musei civici per il 2013: circa un milione e 400mila persone – ha proseguito l’assessore De Corno -. Numeri che confermano la fame di cultura e giustificano il percorso intrapreso da questa amministrazione verso una sempre maggiore valorizzazione del nostro patrimonio artistico. Percorso che porterà anche, in primavera, al lancio di una tessera annuale per l’ingresso illimitato nelle sale dei musei comunali per 12 mesi, al costo di circa 35 euro”.

Il dato di ingresso ai musei civici sostanzialmente conferma, con un leggero incremento, i numeri del 2012.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, oltre 238 mila visitatori alle mostre del Comune durante le feste Milano, oltre 238 mila visitatori alle mostre del Comune durante le feste ultima modifica: 2014-01-08T03:19:34+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento