Nuova Ipab per i Minori di Vicenza, un ente importante per aiutare l’infanzia

La nuova “Ipab per i Minori di Vicenza” dal primo gennaio è una realtà. La Regione Veneto ha infatti approvato la fusione delle Ipab Ambulatorio Pediatrico Principe di Piemonte, Colonia Alpina Umberto I, Opera Pia Cordellina e Opera Pia Ospizi Marini, sostenuta dall’amministrazione comunale di Vicenza (il sì del consiglio comunale è dell’aprile scorso) in accordo con i singoli consigli amministrazione dei quattro enti per razionalizzare e migliorare i servizi a sostegno dei minori vicentini in stato di bisogno.
“Dopo quella per gli anziani – è la dichiarazione del sindaco Achille Variati che ha fortemente voluto l’operazione – nasce ufficialmente una nuova grande Ipab per aiutare l’infanzia cittadina in difficoltà. Le quattro istituzioni originarie avevano in gran parte perduto, nel tempo, la loro funzione storica. Questa nuova Ipab, che ha lo scopo di sostenere i minori vicentini in stato di bisogno e le loro famiglie, potrà contare su un nuovo statuto e su un significativo patrimonio per compiere al meglio la sua funzione. Ringrazio tutti componenti dei diversi consigli di amministrazione delle quattro Ipab storiche per il coraggio e la determinazione con i quali hanno perseguito questo obiettivo. E’ stato svolto un ottimo lavoro di squadra nel segno della modernizzazione e della maggior efficienza degli interventi a sostegno dei minori”.
In seguito alla fusione tra le quattro istituzioni, la nuova “Ipab per i Minori di Vicenza” può oggi contare su un patrimonio di 3.617.080 euro, costituito soprattutto da appartamenti, la maggior parte dei quali provenienti dall’Opera Pia Cordellina.
Secondo il nuovo statuto approvato dalla Regione Veneto insieme alla fusione, “l’Ipab per i Minori di Vicenza ha come scopo il sostegno dei minori e delle loro famiglie in stato di bisogno, ne promuove l’assistenza, anche economica, fino al compimento della maggiore età o al termine del relativo progetto di accompagnamento verso una reale autonomia – a partire dal sostegno della madre in gravidanza – attraverso interventi mirati alla prevenzione e alla cura, all’istruzione, alla formazione ed al sostegno socio-educativo dei minori”.
Ora il sindaco Achille Variati deve procedere alla nomina dei 5 componenti del nuovo consiglio di amministrazione che, a titolo gratuito, andranno a sostituire gli oltre 20 amministratori dei quattro enti originari. A questo scopo il Comune di Vicenza ha pubblicato un avviso nel quale il sindaco invita tutti coloro che intendono candidarsi a presentare la propria candidatura entro le 12,30 del 23 gennaio 2014.
La proposta di candidatura dovrà essere corredata dal curriculum professionale, dalla dichiarazione di adesione agli indirizzi generali di governo approvati dal consiglio comunale e dalla dichiarazione di insussistenza di cause di ineleggibilità, incompatibilità e inconferibilità previste dalla legge, dallo statuto comunale e dallo statuto dell’ente.
Le candidature vanno inviate alla segreteria generale del Comune di Vicenza, ufficio al quale gli interessati possono rivolgersi per qualsiasi informazione (0444/221163).
L’avviso completo è pubblicato sul sito www.comune.vicenza.it, nella sezione Pubblicazioni on line, Nomine o designazioni.

9 su 10 da parte di 34 recensori Nuova Ipab per i Minori di Vicenza, un ente importante per aiutare l’infanzia Nuova Ipab per i Minori di Vicenza, un ente importante per aiutare l’infanzia ultima modifica: 2014-01-04T09:11:44+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento