Palazzo San Gervasio, mozione sfiducia non è accoglibile

In merito alla “mozione di sfiducia annunciata dai tre consiglieri di minoranza del Comune di Palazzo San Gervasio”, il sindaco Michele Mastro precisa: “Le accuse che mi vengono addebitate e relative al mega progetto del solare termodinamico, sono inaccettabili, perché dopo aver valutato attraverso un’analisi iniziale i riflessi che lo stesso avrebbe potuto avere sull’intero contesto socio-economico della nostra comunità”.
Il sindaco Mastro fa anche sapere di aver sempre dichiarato il suo “inequivocabile e assoluto diniego al programma per la realizzazione di un impianto solare termodinamico proposto dalla società Teknosolar Italia 2 S.r.l.”. Il Sindaco Mastro fa sapere che chiederà “anche attraverso la collaborazione di tutti gli altri colleghi Sindaci dell’Area Vulture – Alto Bradano, al Presidente della Giunta e al nuovo Governo regionale, l’apertura di un tavolo urgente di discussione, ove poter dibattere e affrontare le delicate questioni e le dirette conseguenze connesse con la realizzazione dell’impianto solare termodinamico”.
Mastro infine sostiene che “questa mozione di sfiducia avanzata dai tre consiglieri di minoranza, per quanto espressamente previsto dall’art.52, del D.Lgs n° 267/2000, non è accoglibile”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Palazzo San Gervasio, mozione sfiducia non è accoglibile Palazzo San Gervasio, mozione sfiducia non è accoglibile ultima modifica: 2014-01-03T12:39:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento