Padova, Festa della Befana appuntamento in Prato della Valle

La befana, 8 mila calzette per i bimbi, musica, ballerini, giocolieri, trampolieri, mangiafuoco, clown, cioccolata calda, vin brulé, il magico falo’ “Brusa la vecia” che si sprigiona da una pira alta una ventina di metri, e tanto divertimento per un pomeriggio di festa per tutti. Torna anche quest’anno, lunedì 6 gennaio dalle 14.30, la tradizionale festa della Befana organizzata in Prato della Valle dall’Assessorato al Turismo del Comune di Padova.

“Decima edizione di questo appuntamento davvero molto amato dai padovani che, oltre ad essere attratti dagli eventi, vengono ad ammirare l’affascinante e grande falo’ organizzato dai vigili del fuoco con tutte le accortezze per garantire uno spettacolo in assoluta sicurezza – ha detto l’assessore al turismo Marta Dalla Vecchia presentando l’iniziativa in conferenza stampa, questa mattina, a Palazzo Moroni – Li ringrazio moltissimo perchè saranno in Prato come volontari, così come ringrazio il gruppo Pam che da un decennio offre generosamente le calzette ai bimbi, ma anche la Padova Controlli che sorveglierà la pira che sarà già pronta domenica, la Croce Rossa, e tutti coloro che si sono impegnati per realizzare al meglio l’evento. Una festa, quella della befana, che davvero non pensavamo riscuotesse tanto successo – conclude l’assessore – Anno dopo anno le persone che partecipano sono sempre di più e quest’anno ne attendiamo almeno 35 mila in Prato”.

Organizzata a conclusione del “Grande Natale a Padova”, il contenitore di eventi che ha accompagnato il Natale in città, la festa torna con lo spirito di sempre: offrire un evento per bambini e famiglie, protagonisti di una giornata piena di sorprese e divertimento. L’appuntamento è in Prato della Valle, lobo di Santa Giustina.

Saranno ottomila le “calzette” disponibili, offerte dai supermercati Pam, che anche quest’anno verranno distribuite ai bimbi fino a esaurimento scorte. “Le calzette sono un pensiero carino per i bimbi e anche per le loro mamme che troveranno all’interno un buono sconto di 1 euro da utilizzare nei nostri negozi” commenta il responsabile di area nord-est di Pam che esprime anche la soddisfazione del gruppo nel sostenere questa grande festa per la città.
Molte le proposte in programma per grandi e piccini: dal palco principale si alternerà a suon di musica la Daigo Music school, con le nuove voci emergenti, il piccolo coro e un gruppo di befane che proporranno un esclusivo show di Hip Hop.
Un’area Asd Stand Up sarà dedicata ai crew di breakdance mentre lo spazio giocoleria sarà tutto per trampolieri, giocolieri, mangiafuoco e clown.
Non mancherà il trenino gratuito “Gomma Magica Oriente Express” e, per i più freddolosi, cioccolata calda e vin brulè che verranno offerti dai volontari dell’associazione Spirit in Dance, presenti in Prato per raccogliere fondi a favore del progetto benefico “Save Guinea” per aiutare le Missioni Francescane che operano in Guinea Bissau.

Il clou della festa sarà alle 17.00 con il grande falò “Brusa la vecia” quando una pira alta circa una ventina di metri, pari a dodici tonnellate di legna, sarà data alle fiamme. Un invito a divertirsi in sicurezza, contro il “fai da te”, anche da parte dei vigili del fuoco, tutti volontari in azione, che precisano: “Il falò della befana è una tradizione rinata e sempre più diffusa. Bisogna prestare molta attenzione all’accensione del fuoco. Piuttosto che lasciarsi andare a improvvisazioni è meglio venire a vedere il falò in Prato della Valle, dove ce ne occupiamo noi”.
La “Festa della Befana” è organizzata dall’Assessorato al turismo del Comune di Padova, in collaborazione con il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, Padova Controlli e Croce Rossa Italiana e con il generoso contributo dei supermercati Pam.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova, Festa della Befana appuntamento in Prato della Valle Padova, Festa della Befana appuntamento in Prato della Valle ultima modifica: 2014-01-03T17:32:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento