Ugl su risorse schema idrico Basento/Bradano

“Ingiustamente sono state ‘rubate’ delle somme alla Basilicata destinate a finanziare le infrastrutture di mobilità dell’Expo 2015. Non è possibile che ciò accada in una regione che tra mille difficoltà produce con la regalia del petrolio una parte consistente degli introiti dello Stato. Il Governo Italiano faccia un esame di coscienza, ci stà trattando come cittadini da terzo mondo”.
Lo affermano Giovanni Tancredi e Pino Giordano, dell’Ugl, per i quali “uno scippo dopo l’altro ed ecco che in un solo colpo il governo Letta va alla carica con una norma (l’articolo 13) inserita nel decreto legge “destinazione Italia”, revocando le risorse finanziarie per realizzare lo schema idrico Basento/ Bradano. Siamo convinti che il governatore Pittella si attiverà per difendere i finanziamenti della Basilicata a tutela della forte crisi occupazionale del territorio il quale rimane sempre più desertificato. Finanziare il completamento della metanizzazione del Mezzogiorno con le royalties petrolifere prevalentemente lucane – concludono Tancredi e Giordano -, per l’Ugl significherebbe creare nuovi posti di lavoro e dare un minimo d’ossigeno alle famiglie che sempre di più sono costrette a rivolgersi a usurai per soddisfare i minimi bisogno quotidiani”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Ugl su risorse schema idrico Basento/Bradano Ugl su risorse schema idrico Basento/Bradano ultima modifica: 2014-01-02T17:03:30+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento