Milano, sponde Lambro eliminato l’insediamento abusivo rom

Eliminato l’insediamento abusivo di Rom che da tempo occupava un’area sulle sponde del Lambro, in prossimità di via Palmanova e via Idro.

Polizia locale e Nuir hanno proceduto all’abbattimento delle baracche e l’area sarà presidiata dalle pattuglie dei vigili per evitare eventuali nuove occupazioni come avvenuto in passato dopo quattro allontanamenti che erano stati fatti negli ultimi mesi.

Già lunedì prossimo, 30 dicembre, Aipo, agenzia interregionale per il fiume Po, inizierà i lavori di allargamento del letto del fiume per eliminare la striscia di terra sulla quale si formavano gli insediamenti tra l’acqua e l’argine.

“Insieme alla vice sindaco Ada Lucia De Cesaris abbiamo risolto una situazione di degrado e pericolo che si protraeva da anni in un’area soggetta a frequenti occupazioni e difficile da mettere in sicurezza. Il Comune ha coinvolto i proprietari dell’area, Demanio di Stato e privati, per definire e individuare le azioni necessarie. Abbiamo evitato interventi occasionali e attueremo una soluzione definitiva sempre tutelando i diritti dei minori” dichiara Marco Granelli assessore alla Sicurezza e Coesione sociale e Polizia locale.

Lascia un commento